mercoledì 28 ottobre 2009

"E guardandola negli occhi, nascosti tra i capelli, di colpo diventai un lanciatore di coltelli"

A casa abbiamo cenato, ci siamo fatti la doccia e poi abbiamo provveduto a mettere in pratica una delle nostre classiche scene trash:
Io in accappatoio slacciato, lui con un asciugamanino a giropetto azzurro pizzato, seduto sul bidet, io a cavalcioni su di lui che lo costringo a tenere fermo e alto il labbro per quaranta minuti in assenza di pinze, io che faccio uno dei miei migliori piercing in vita mia, la pallina che non si chiude, la pallina che cade nello scarico del bidet, io che, con l'ago in bocca, trovo sullo scaffale del bagno un'altra pallina, lui che sta per svenire e si siede a terra, io che chiudo la pallina, la nostra serata soffice, rollare una sigaretta pieni di endorfina, non rendersi conto che sia gia' finita, cercare la posizione per dormire, pensare ad un inizio e ad una fine.

Io, da sempre un'indecisa, che puo' fare molto male.

Nessun commento:

Posta un commento